L’amore si nutre di amore

L-amore-si-nutre-di-amoreRosa Mogliasso (n. 1960, Susa) ha fatto il suo debutto nel mondo letterario nel 2009 con un romanzo noir torinese intitolato L’assassino qualcosa lascia (The Assassin Always Leaves Something Behind) (Salani, TEA, 2014). Il romanzo, che ha vinto il Premio Selezione Bancarella nel 2010, presenta il biondo ispettore Barbara Gillo e il suo interesse amoroso, l’ispettore siciliano Massimo Zuccalà. Mogliasso ha pubblicato altri due gialli nella serie: L’amore si nutre di amore (Salani, 2011) e La felicità è un muscolo volontario (Happiness is a Voluntary Muscle) (Salani, 2012). Ultimamente si è concessa una pausa dal genere noir per scrivere All’ombra dell’uomo montagna (In the Shadow of the Mountain Man) (Salani, 2013), un libro per bambini sui viaggi di Gulliver.

In L’amore si nutre di amore, l’ispettore Gillo è chiamata ad indagare la scomparsa di Tanzio Accardi, un giovane degenerato la cui auto è stata trovata abbandonata e piena di bottiglie di vermouth nella Valle di Susa. Giorni dopo, il cadavere di Sabrina Trassi, la bella ma scervellata moglie di un ricco proprietario di barche, viene scoperto in mare vicino al suo yacht a Montecarlo con addosso, inspiegabilmente, la T-shirt dello scomparso. Per aumentare la confusione, l’ispettore Gillo ei suoi colleghi scoprono che il capitano dello yacht, Fabio, sta frequentando una ricca prostituta diventata arruffamatasse, tuttavia non sono in grado di dimostrare il coinvolgimento della femme fatale nella morte di Sabrina. E così come l’ispettore Gillo fatica a trovare il collegamento tra i casi, deve sforzarsi inoltre di risolvere il mistero della propria vita sentimentale.

Il linguaggio di L’amore si nutre di amore è intrigante quanto la trama. Poiché il romanzo è ambientato tra Torino e Montecarlo, il dialetto piemontese e, in particolare, il francese si intrecciano nel tessuto della storia. Ma non sono le uniche lingue presenti nel testo: inglese e romanesco, per citarne solo alcune, fanno qualche comparsa. E visto che i personaggi hanno diverse origini socio-economiche, ci sono numerose varietà di italiano nel libro, tra cui l’italiano neostandard, l’italiano colloquiale e l’italiano burocratico. Uno degli aspetti linguistici più interessanti di L’amore si nutre di amore è l’uso del linguaggio giovanile (youth language), così come appare nei social media.

DIALETTO
caudane (Ital. caldane; Ing. hot flashes(piemontese)
…avrebbe giurato di essere preda delle famigerate caudane, le caldane, quelle che avevano fatto passare a zia Luigina intere giornate seduta, le gambe leggermente divaricate, una mano sul ginocchio e l’altra impegnata a sventolare La Stampa strategicamente piegata in quattro.
(…she would have sworn she was in the grip of the notorious caudane, or hot flashes, the thing that had caused her aunt Luigina to spend entire days seated, legs slightly spread apart, one hand on her knee and the other busy fanning with La Stampa, a Turinese newspaper that had been strategically folder over four times.)

cecagna (Ital. sonnolenza; Ing. sleepiness(romanesco)
Ah, non pranzi… Eggià, perché a voi torinesi se pranzate vi addormentate abbracciati al monitor, vi prende la cecagna!
(Oh, you’re not having lunch… That’s right, because if you Turinese eat lunch, you fall asleep hugging your monitors. Sleepiness gets the best of you!)

SLANG
paste (letteralmente, pastries; ma slang per pastiglie; Ing. pills)
Quali dolciumi, dottoressa, le paste sono le pastiglie, l’acido, l’ecstacy, quella roba lì, no?
(What sweets, dottoressa? ‘Paste’ are pills, acid, ecstasy, that kind of stuff. You know?)

sgallettate (Ing. bimbos [che si muovono in gruppo]. Nota: Questo termine deriva dall’espressione fare il galletto; letteralmente, to do the little rooster, inteso come to strut about)
“E a chi dovrei pensare se non a me stesso?” domandò Fabio a voce alta a un immaginario pubblico. “Dovrei pensare a loro? A queste sgallettate?”
(“And who should I think about if not myself?” Fabio asked an imaginary public in a loud voice. “Should I think about them? These bimbos?”)

GIOCHI DI PAROLE
sottoporre (Ing. to subjugateto subordinateversus sottoposto (Ing. sostantivo subordinate)
“Che si faceva sottoporre dal sottoposto” intervenne Peruzzi.
(“Who subordinated herself to the subordinate,” Peruzzi intervened.)

Costa Azzurra (Azure Coastversus Costa Assurda (Absurd Coast)
Lui però era abbastanza contento, in fondo la pensione anticipata gli avrebbe consentito di dedicare più tempo all’unica cosa che lo facesse stare bene davvero, che lo faceva sentire un ‘capo’: il piccolo cabinato ormeggiato in Costa Azzurra o Costa Assurda, come la chiamava Tanzo, ecco, Tanzio dov’era?
(But he was content enough, after all early retirement would allow him to dedicate more time to the one thing that made him really happy, that made him feel like a ‘boss:’ the little cruiser docked at the Azure Coast or Absurd Coast, as Tanzio called it. That’s right, Tanzio. Where was he?)

PRESTITI
pas de bullshit (Francese pas de; Ing. no)
Pas de bullshit, niente stupidaggini, sei tu che paghi il tuo commercialista, no?
(No bullshit, nothing stupid. You’re the one who pays your business consultant, right?)

lobby (Ing. detto al posto del gerundio lobbying)
Lobby, facevano lobby, raddoppiavano l’effetto, quando entravano loro nella discoteca Pick Up la domenica sera, era come l’apparizione della Madonna, di due Madonne, quello era il concetto di lobby, no?
(Lobbying, they were lobbying. It doubled the effect. When they entered the Pick Up club on Sunday nights, it was like the apparition of the Madonna, of two Madonnas. That was the concept of lobbying, right?)

CONCETTI STRANIERI
un confronto all’americana (letteralmente, an American-style comparison, inteso come a police lineup)
Domani mattina vado riprendermi i sandali, anzi, domani mi faccio accompagnarre da Fabio, e li metto uno davanti all’altra, un confronto all’americana, si dice così, no?
(Tomorrow morning I’ll go get my sandals. Even better, I’ll have Fabio go with me tomorrow, and I’ll bring them face-to-face. A police lineup. That’s what you call it, right?)

piatti pronti (letteralmente, ready dishes, inteso come premade meals)
Certo, ho vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi dei piatti pronti.
(Of course, I won the gold medal at the Premade Meals Olympics.)

SOCIAL MEDIA
…kanali di informazione ke raccontano kazzate nn dikono la verità su qst’oxa mettono in ginokkio ki nn è d’akkordo, firmato Giovanna85
(…canali di informazione che raccontono cazzate, non dicono la verità su quest’ opera, mettono in ginocchio chi non è d’accordo, firmato Giovanna85)
(…information channels that report bullshit; they don’t tell the truth about this work; they bring anyone who doesn’t agree to their knees, signed Giovanna85)

Nota: come indicato sopra, i giovani italiani tendono usare il seguente nelle chat e negli sms:
“k” al posto di “c”
“ch” e “x” al posto di “per”.

Questo esempio dimostra anche la perdita:
della “o” tra le doppie “n”
e di “ue” dopo “q”.

Osservazioni conclusive: L’amore si nutre di amore non è solo un altro giallo con un ispettore di polizia donna. Barbara Gillo sarà intelligente e bella, ma non è di certo unidimensionale. Come dimostra il modo che ha di relazionarsi con i suoi colleghi e la sua (alquanto superficiale) sorella Meri, ha un formidabile (e ironico) senso dell’umorismo. Ancora più importante, in quanto donna che deve affrontare la sua solitudine e le sue paure relazionali, ha un lato vulnerabile, il che la rende riferibile e molto più attraente per i lettori.

In Traduzione: La serie dell’ispettore Barbara Gillo non è disponibile in inglese. Speriamo che un talentuoso traduttore italiano-a-inglese rettifichi presto tale omissione.

Su Internet: Rosa Mogliasso è su Facebook e su YouTube. Guardate questa simpatica intervista che ha rilasciato ad un giovane studente per BookBlog.


Commenti

L’amore si nutre di amore — 2 commenti

  1. Pingback: Rosa Mogliasso | italicissima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *